un Asino per Amico   |   l'asino in aiuto all'uomo

Zooantropologia Didattica e Assistenziale | Formazione | Laboratori

 

L'Asino è stato a noi accordato come l'istrumento più necessario,
e come la guida indispensabile,
per l'acquisto della virtù, e del sapere.

Domenico Cirillo

AAA-AAT onoterapiatorna indietro


Fino al 1996 non c’era stato nessun vocabolo italiano appropiato per indicare la “terapia” con l’utilizzo dell’asino.

IDOTEA, in quell’anno, ha coniato il vocabolo “onoterapia” per designare questa attività e attualmente è ormai entrato nel linguaggio comune degli operatori del settore. Hippos è la parola greca che indica il cavallo, e ippoterapia è il termine che indica la "terapia" con la collaborazione del cavallo. Onos è la parola greca che indica l’asino, e onoterapia è quindi il termine che indica la “terapia” con la collaborazione dell’asino.

L’"onoterapia" svolta dall'Associazione "un Asino per Amico" è un servizio costituito da specifiche attività di relazione con l'asino volte ad aiutare la persona a realizzare un particolare processo di cambiamento ed a raggiungere gli obiettivi già prefissati dalla terapia in essere.

Con lo sviluppo della relazione con l'asino, attraverso diverse fasi in progressione, tarate sull'utente, di tipo referenziale e relazionale, sempre arbitrate, si realizzano effetti beneficiali per l'utente, nell'area del benessere, del sostegno, del superamento di situazioni difficoltose, dell'integrazione sociale, con risultati che compaiono velocemente e possono essere documentati.

E’ stato riconosciuto, infatti, che la qualità più importante dell’"onoterapia" consiste nel favorire le esperienze che danno stimoli e motivazioni alla persona, incidendo su reazioni fisiologiche misurabili, offrendo un diverso polo di interesse utile a tonificare l'area dell'autonomia ed a far crollare le barriere del non avvicinamento e della non comunicazione.
 

ALCUNI tratti del temperamento* asinino:
L'asino è:
  • sociale
  • capace di accettare la vicinanza e l’interattività con l’uomo e capace di riconoscerlo
  • socievole, docile e con capacità relazionali
  • equilibrato, prevedibile, affidabile ed adattabile,
  • di ottima intesa e concertazione, empatico e collaborativo

ma anche:

  • curioso
  • intelligente e con grande memoria
  • paziente 
  • fedele 
  • coraggioso ma prudente 
* l’insieme delle tendenze innate, cioè determinate geneticamente, dell'individuo a reagire agli stimoli ambientali con determinate modalità anziché altre (Otto Kernberg, 1994)